• Politicose

Erdogan chiede un nuovo accordo sui migranti

Di Kevin Gerry Cafà


La storia europea dice che l’UE ha sempre attribuito una notevole importanza ai partenariati e alla possibilità di cooperare con altri paesi per la risoluzione di particolari dinamiche politiche. Negli anni, l’UE ha affrontato il tema dell’immigrazione dimostrando delle difficoltà e superficialità nella gestione dei flussi provenienti dal Nord Africa e da alcuni stati chiave del Medio Oriente, che hanno portato all'applicazione di misure straordinarie per permettere ai paesi membri di gestire al meglio gli sbarchi nel continente europeo.


La revisione dell'accordo sui migranti deve tornare al centro dell'agenda politica della Commissione europea vista l'imprevedibilità del governo turco, alla quale si aggiunge la scarsa propensione dell’Ue nell'attuare il processo di equa distribuzione dei migranti previsto dal Trattato di #Dublino.




Proprio la Turchia ha chiesto di riaprire i negoziati per un nuovo accordo sui migranti. La stampa turca parla di una telefonata del presidente turco #Erdogan ad Angela #Merkel, informata dell’accordo con la Federazione Russa su #Idlib, in quale assicurerà la stabilità nella regione. Nel colloquio telefonico tra i leader di Turchia e Germania, il Reis ha sottolineato la necessità di rivedere l’accordo sui rifugiati. Tale bisogno, secondo il presidente turco, appare ora evidente in quanto gli accordi precedenti non funzionano più.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti