• Politicose

Francia e Germania trovano un accordo su Mes, Bei e fondo per disoccupazione

Di Kevin Gerry Cafà

In vista dell'Eurogruppo di martedì a Bruxelles, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron hanno trovato un punto di accordo sugli aiuti europei per gli stati membri, al fine di fronteggiare l'emergenza #Coronavirus.

Alcune agenzie di stampa tedesca, parlano di una bozza di accordo sulla base di tre iniziative in materia economica e finanziaria: il credito erogato dal Mes e della Banca europea per gli Investimenti (Bei) e il fondo per la disoccupazione negli Stati membri. Sulla questione Mes, le parti stanno discutendo sulla possibilità che gli tutti gli stati - anche quelli con debito pubblico elevato - possano accedere al Meccanismo europeo di stabilità con condizionalità molto alleggerite rispetto a quelle previste dall'art. 3 del Trattato Mes.

Tale proposta non soddisfa l'Italia e gli altri 8 paesi firmatari della lettera inviata a Bruxelles lo scorso marzo, in cui si faceva riferimento alla necessità di attivare titoli di debito europei da utilizzare per finanziare la risposta alla crisi sanitaria ed economica: i Coronabond. Al momento l'ipotesi legata all'emissione di Coronabond pare non essere in cima alle preferenze delle istituzioni europee, vista la posizione della Germania sull'utilizzo di questo particolare strumento.


In termini di supporto alle imprese europee, la Banca europea degli investimenti (Bei) ha proposto un piano da 25 miliardi per offrire liquidità per investimenti fino a 200 miliardi, oltre al fondo SURE per i cassintegrati, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa.

A tenere banco è il ruolo svolto dalla Francia in questa fase. Il governo francese è tra i paesi firmatari della lettera inviata dal premier Conte, con il quale aveva già trovato un accordo sulle misure necessarie da presentare alle istituzioni europee.


Il Trattato di Aquisgrana ha rinvigorito l'asse franco-tedesco negli ultimi mesi e potrebbe convincere la Francia ha sposare la linea stabilita dalla cancelliera tedesca. L'Eurogruppo chiarirà anche questo aspetto.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti