• Politicose

La guerra nel nord della Siria non risparmia le scuole di Idlib

Di Kevin Gerry Cafà


Quando si è in presenza di un conflitto di notevole portata militare e geopolitica, si tende a trascurare alcuni eventi che meritano le giuste precisazioni. La guerra nel nord della Siria non è una partita a Risiko. Non è corretto minimizzare ciò che realmente sta accadendo a Idlib.


Negli ultimi, è stata sottovaluta l'azione del regime di Damasco nel tentativo di bloccare l'avanzata dei ribelli sostenuti dalla Turchia, il quale ha moltiplicato i raid aerei e colpito scuole che ospitano famiglie sfollate.il 28 febbraio scorso, Save the Children e le altre organizzazioni parlavano di attacchi lanciati durante l'orario scolastico. Almeno tre insegnanti sono stati uccisi, mentre decine di altri bambini e almeno sette insegnanti sono rimasti feriti.L’UE pagò un tributo molto alto in termini di condizioni offerte ad Ankara per la gestione dell’accordo.



La Commissione è si è limitata a condannare l'azione militare degli attori presenti sul territorio siriano, rimanendo in silenzio per molto tempo.La scelta maldestra di affidare la gestione di un fenomeno così importante ad un paese che non era in grado di tutelare le minoranze religiose e linguistiche presenti sul suo territorio, è stato il punto più basso toccato dalla comunità europea negli ultimi anni.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti