• Politicose

Misure introdotte per rispondere alla crisi della Covid-19

La risoluzione del Parlamento europeo di oggi, prevede un ricco pacchetto di misure che comprende obbligazioni garantite dal bilancio dell'UE. Importante sottolineare che tali strumenti non prevedono la condivisione di un debito o mutualizzazione, ovvero l'emissione degli Eurobond basata proprio sulla condivisione del debito pubblico degli stati membri. La prima novità riguarda la creazione del Fondo di solidarietà europeo per il Coronavirus di almeno 50 miliardi di euro, che andrebbe a sostenere tutti gli sforzi finanziari sostenuti dal settore sanitario di tutti paesi membri con garanzia del budget Ue.


Per quanto riguarda il Mes, per gli stati rappresenterà una nuova linea di credito con "scadenze a lungo termine, tassi competitivi e condizioni di rimborso connesse alla ripresa delle economie degli Stati membri", così si legge nel comunicato stampa. Inoltre,il Parlamento europeo ha espresso la volontà di avere un maggior coordinamento nella risposta europea nell'ambito delle risorse da indirizzare laddove siano più necessarie: maschere, respiratori e medicinali, o aiuti finanziari. Qualche precisione anche di natura politica Nel corso della seduta, il Parlamento europeo ha espresso forti preoccupazioni riguardo alle misure adottate dal governo ungherese e da quello polacco nelle ultime settimane. Nel primo caso, si tratta del decreto presidenziale che consegna i pieni poteri al primo ministro Orban senza limiti di tempo, indebolendo cosi il controllo parlamentare.

Nel secondo caso, si fa riferimento alla decisione del governo polacco di modificare il codice elettorale e la proposta di elezioni nel corso della pandemia. Secondo l'Ue, sono due manovre del tutto incompatibili con i valori europei su cui la Commissione europea valuterà se tali misure sono in linea con i trattati europei e applicare eventuali strumenti sanzionatori.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti