• Kevin Gerry Cafà

Leader del M5S e basta

Il Presuntuoso della settimana è l'ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte


Di Kevin Gerry Cafà


Per diversi mesi, Giuseppe Conte è stato il punto di riferimento di tutti gli italiani. L'unico in grado di trasmettere serenità ad un Paese frustrato e in ansia per la diffusione di un virus in grado di mietere vittime ovunque. Bisogna dire con grande chiarezza che - dopo tanti anni - Conte è stato un presidente apprezzato da una grossa fetta di elettori che continua a seguirlo, nonostante non si trovi più a Palazzo Chigi. Il rispetto delle regole e la necessità di evitare qualsiasi forma di assembramento, sono i due concetti su cui l'ex presidente ha insistito più di ogni altro. Nei suoi mandati presidenziali, non sono mancati di certo i momenti di incertezza e ambiguità: dalla decisione di promuovere i decreti sicurezza alla poca chiarezza nella scrittura del Recovery Plan, passando per la richiesta a personaggi del calibro di Mastella di sostenere il suo govern. È lunga la lista dei passaggi a vuoto di Conte. In questa fase, Conte sta cercando di capitalizzare lo share accumulato nei mesi precedenti. Adesso, è il leader del Movimento 5 stelle. "Mica bruscolini" direbbe qualcuno. Purtroppo, qualche ambiguità continua a seminarla anche durante il suo tuor elettorale, che sta coinvolgendo quasi tutte le città di Italia. Migliaia di persone scendono in piazza per esprimere il proprio sostegno all'ex premier nella sua iniziativa elettorale. Il tutto nel massimo disprezzo per le regole antiCovid di cui Conte si è fatto promotore negli anni. Aspetto che ha infastidito non poco i rappresentati di una categoria molto penalizzata dalle misure: gli artisti del mondo della musica e del teatro. In un video, l'ex presidente del Consiglio ha rivolto un messaggio al rapper Fedez che aveva criticato le immagini delle piazze gremite a cui si presentava Conte. Conte ha risposto dicendo che aveva chiesto per il settore dei concerti e dello spettacolo lo stesso trattamento riservato alla politica. In realtà, Conte è apparso timido e impacciato nel rispondere a Fedez e agli artisti. Come se avesse deciso di disinteressarsi. Del resto il suo ruolo è cambiato. Adesso, è il leader del Movimento 5 stelle e basta.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti