• Politicose

Oh Jeremy

Il buon Jeremy paga i suoi tentennamenti e un programma troppo radicale, considerato dai tabloid inglesi "il più a sinistra d'Europa". It’s time for a real change, é lo slogan della sua campagna. Interessante si, ma somiglia più ad una lettera a Babbo Natale. La sua agenda setting sembra quella dell'internazionale socialista. Aumento della tassazione fino al 50% per i “super ricchi” che riportano nella dichiarazione dei redditi guadagni oltre i 125mila pound, una tassa di 11 miliardi sulle compagnie petrolifere e del gas, passando per un aumento del 5% dello stipendio ai lavoratori del settore pubblico, a fine di colmare la perdita causata dal tetto agli stipendi in vigore da alcuni anni. Troppo a sinistra per il popolo britannico, ingarbugliato nel dibattito tra il Remain e la Brexit. Adesso, è il turno di Boris Johnson che avrà le chiavi di Downing Street per i prossimi 5 anni. E Jeremy? Beh, ci hai provato. Ma non siamo pronti alla Rivoluzione. Dacci tempo.


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti