• Kevin Gerry Cafà

Senza vergogna

Il Presuntuoso della settimana è Sergej Viktorovič Lavrov, ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Di Kevin Gerry Cafá "L'Italia è in prima fila tra coloro che adottano e promuovono le sanzioni anti-russe. Per noi è stata una sorpresa. Eravamo abituati all'idea che l'Italia, grazie alla sua storia, sapesse distinguere il bianco dal nero". L'intervista rilasciata lo scorso fine settimana dal ministro degli affari esteri russo Lavrov suona come una minaccia indirizzata all'Italia, colpevole secondo il ministro di aver preso una posizione così decisa sul conflitto in corso in #Ucraina. Secondo Lavrov, l'Italia non è più in grado di distinguere il bianco dal nero. Adesso, non sappiamo a cosa si riferisca Lavrov con questa dichiarazione ma di certo sappiamo che il governo seguirà la linea tracciata dall'Ue e dalla forze che compongono l'Alleanza Atlantica. Se per nero si intende il supporto ad un paese come l'Ucraina - aggredito dalla Russia-, ci sono tutti i presupposti per girare la questione direttamente al governo di cui è ministro degli affari esteri. Anche se bisogna aspettarsi di tutto da un signore che nella stessa intervista ha paragonato il presidente ucraino Zelensky ad Adolf Hitler.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti